giovedì 25 maggio 2017

TOP 5 MICROFONI ECONOMICI: MICROFONARE UNA CHITARRA ELETTRICA E NON SOLO...

ALTERNATIVE ECONOMICHE ALLO SHURE SM57...

Chi non conosce il leggendario Shure sm57

Semplicemente, è il microfono dinamico più usato per microfonare strumenti acustici o amplificati come: rullanti, tom, chitarre elettriche (dunque amplificatori), percussioni e addirittura fiati.

A mio parere, le capacità di questo gioiellino sono veramente notevoli, io ad esempio l'ho usato molte volte anche per microfonare la voce senza alcun problema. Insomma se volete un microfono un po' "tutto fare" e di ottima qualità, l'sm57 è una scelta obbligata e lo si può portare a casa con un centinaio di euro, che non è una cifra nemmeno esagerata per la qualità che offre, ma che, ok, riconosco possa non essere sempre molto accessibile; soprattutto se siete dei giovani musicisti che hanno bisogno di microfonare decentemente la propria chitarra, o chissà quale altro strumento, durante i propri concerti in locali che è gia tanto se non vi fanno pagare la cena(SI! ODIO I LOCALI CHE NON PAGANO I MUSICISTI E CHE MAGARI HANNO ANCHE IL CORAGGIO DI GIUSTIFICARSI DICENDO:"MA NOI TI PERMETTIAMO DI FARTI CONOSCERE!", LASCIANDO INTENDERE CHE A MOMENTI DOVRESTI PAGARLI TU PER IL PIACERE CHE TI FANNO....scusate lo sfogo).

Che fare dunque se non si hanno 100 euro da spendere per un sm57?
Beh, viviamo nell'epoca dei viaggi low-cost, grazie ai quali si viaggia in aereo pagandolo meno di un caffè, volete che non ci sia un'alternativa economica al tanto osannato sm57?...
Nello scorso articolo vi ho parlato di un microfono a condensatore da 14 euro, che non ha poco da invidiare ai corrispondenti modelli da 100 euro; in questo articolo vi parlerò di alcuni microfoni che questa volta si avvicinano all'sm57, anche se chiaramente non lo eguagliano.
Si tratta di microfoni dinamici cardiodi economici(chiaramente cinesi), che per versatilità e resa si sono rivelati molto convincenti, soprattutto se consideriamo la modica spesa che richiedono.
Naturalmente non vi aspettate miracoli da questi microfoni...

Bene, partiamo!



Questa è l'alternativa economica, che secondo me più si avvicina alla resa dell'originale sm57. Si tratta di un vero e proprio clone dello Shure dal lato estetico, mentre dal lato costruttivo e elettronico naturalmente è un po' diverso. Aprendo la scatola ci si trova in mano un microfono dal corpo in metallo molto molto simile all'originale, unica pecca è che non è subito pronto all'uso, infatti, per ottenere il massimo da questo microfono, bisognerà prima bilanciarlo con una semplice operazione illustrata in questo video. Una volta fatto ciò, nonostante i componenti elettronici differenti dallo Shure, si potrà subito notare come può dare ugualmente delle grandi soddisfazioni. Io l'ho usato per microfonare degli amplificatori da chitarra elettrica in live e il risultato mi è parso ottimo; l'ho utilizzato anche per effettuare delle registrazioni varie di voci, chitarre elettriche e batterie(rullanti e tom) con risultati sicuramente al di sopra delle mie aspettative. Il suono è un po' meno pieno e dettagliato rispetto all' sm57, ma per costare tra i 20 e i 30 euro è un'alternativa più che valida, per quel che si riesce a fare. vi lascio il link per l'acquisto e vi raccomando di tenere d'occhio il prezzo che a volte può anche abbassarsi, al momento costa intorno ai 30 euro.  



Altra copia del microfono in questione, è questo Alpha Audio MIC Seven, che purtroppo al momento in cui sto scrivendo non è disponibile su Amazon. quest'altra alternativa è interessante perché, innanzitutto è già pronto all'uso, bilanciato e quant'altro; in secondo luogo, ha in dotazione una custodia rigida molto pratica e utile, oltre alla classica borsa in similpelle e al supporto per l'asta. A livello di materiali è praticamente identico al PYLE sopracitato, ha lo stesso corpo in metallo, unica differenza è, come ho accennato, che non ha bisogno di essere bilanciato, dunque molto più indicato per chi non ha voglia di prendere in mano il saldatore o per chi proprio non sa nemmeno come si utilizza un saldatore. Per quanto riguarda la versatilità, ho avuto l'occasione di utilizzare anche questo microfono per registrare chitarre elettriche con risultati eccellenti se affiancato all'nw-700; ho microfonato numerosi amplificatori durante i concerti con questo MIC Seven e infine sono riuscito ad ottenere un discreto suono anche da un rullante di batteria, anche se devo dire con qualche difficoltà. In sostanza è uguale al PYLE, forse un po' meno versatile per quanto riguarda le percussioni, ma il suono è identico se lo utilizziamo per chitarre elettriche, voci o tutto ciò che non è percussione. Rispetto all'sm57 vale lo stesso discorso del PYLE: è un po' menop definito e ci manca quella pienezza di suono che avvrebbe invece l'originale.Anche se al momento non è disponibile, vi lascio lo stesso il link per l'acquisto, io all'epoca lo aveto acquistato a non più di 20 euro      

3- Stagg SDM70



Ed ecco un'altro "ritratto" dell'sm57, anche questo viene fornito di una pratica custodia in plastica, oltre alla dotazione per così dire standard(borsa in similpelle e supporto per l'asta), in più rispetto all'Alpha Audio MIC Seven, al suo interno troviamo un cavo XLR XLR della lunghezza di 5m; il che certo non guasta, anche se bisogna pensare che, più dotazione c'è, a parità di prezzo, più scarsi saranno i materiali e i componenti di ciò che andremo ad acquistare, quindi è bene andare in cerca di un buon rapporto qualità/prezzo, attenzione però a non spendere troppo poco. In questo caso ciò che si risparmia lo si spende per le spese di spedizione e dunque ecco che ritornano i nostri 30 euro al pari degli altri due qui sopra, il microfono lo si può trovare infatti a circa 18/19 euro spedizione a parte.
Ma veniamo al dunque, questo microfono va bene come quelli che ho appena descritto o no?
Devo ammettere che, nonostante il prezzo, anche qui ci troviamo davanti a un microfono quasi tutto fare, anche se ancora pecca un pochetto con le percussioni e forse è un filo più rumoroso dei precedenti, ma nulla di così tanto percettibile, diciamo che per un live va bene e per registrare pure, sempre se non si hanno chissà quali pretese. In conclusione, è un modesto microfono per ciò che costa, io personalmente preferisco il Mic Seven a questo, ma se volete spendere poco, avete poche pretese e volete avere una buona dotazione, questo fa per voi. Se siete interessati vi lascio il link per l'acquisto



4- Ammoon L&Y DM-57

Questo microfono è probabilmente il "clone" dello shure in questione, più economico che si possa trovare. Costa ben 17 euro nel momento in cui scrivo. Ho deciso di metterlo in questa lista perché a suo tempo lo avevo provato, dandogli una possibilità e devo dire che non è stato l'affare del secolo, anche se qualcosa di accettabile alla fine l'ho comunque ottenuto, dopo un po' di prove con la mia amatissima chitarra elettrica sparata a volumi folli...Diciamo quindi che questo microfono può andar bene per lo più come microfono da battaglia, infatti la qualità non è eccelsa e il suono che si ottiene è un po' grezzo, suono che magari, per chi fa generi un po' strani, potrebbe anche essere perfetto chi lo sa...Vi lascio il link per l'acquisto, dimenticavo che oltre al microfono vi arriverà un cavo xlr/jack(che in ogni caso vi cosniglio di non utilizzare) e nient'altro.

       

 5- Pronomic VM-57

Il Pronomic VM-57 è invece un modello che costa un po' di più rispetto agli altri, arriviamo infatti a circa 40 euro; il prezzo però è giustificato dall'ottima fattura e da un bel suono che sicuramente stupisce in questa fascia di prezzo. Lo metterei più o meno allo stesso  livello del Pyle(dopo la modifica che lo rende bilanciato), non ho notato infatti enormi differenze tra i due e le caratteristiche sonore si assomigliano davvero molto. Ve lo consiglio se non avete voglia di modificare il Pyle sopra citato e, perché questo microfono appena tirato fuori dalla scatola sarà subito pronto per fare grandi registrazioni; inoltre è consigliato a chi vuole un microfono un po' più resistente rispetto a quelli che vi ho descritto sopra. Vi lascio come sempre il link per l'acquisto.

 

Ora tocca a voi scegliere quello che più vi aggrada, ma ricordate che non vi sto consigliando dei sostituti dell'SM-57, queste sono solamente delle alternative economiche che riescono a fare il loro lavoro, badate dunque che se volete lo stesso suono dell'SM-57, dovete prendere l'SM-57, non ci sono sostituti economici, ci sono solo delle buone alternative. In ogni caso, se avete intenzione di mettere su un ottimo home studio, almeno un SM-57 non può mancare credetemi.

____________________________


Bene, siamo giunti al termine, vi ringrazio di essere arrivati fino a qui, spero che questo articolo possa essere stato di aiuto a qualcuno di voi e mi raccomando continuate a fare musica, comporre, scrivere, continuate ad amare questa meravigliosa arte, perché è la più bella espressione di vita che ci sia: MUSICA!

Ci vediamo al prossimo articolo, a presto!
   

- MUSICALMENTE IGNORANTE -

Nessun commento:

Posta un commento